Le mete più trendy e le destinazioni più richieste per imparare le lingue

Anche per l’estate, vale il detto “ognuno ha i suoi gusti”: per trascorrere il periodo di pausa della stagione più calda dell’anno c’è chi sceglie il mare, all’insegna della tintarella e di gustosi cocktail sulla spiaggia, chi preferisce la montagna, per cercare un po’ di riparo dalla calura estiva, chi una vacanza attiva all’insegna dello sport in campagna. Immancabili, inoltre, le capitali europee, destinazioni esotiche o altre affascinanti mete ricche di storia ae cultura. Qualunque sia la propria preferenza, il prezioso tempo libero del periodo estivo può essere sfruttato per fare un’esperienza di viaggio studio, da soli o con la propria famiglia, per perfezionare la conoscenza delle lingue straniere. Che sia per esigenze lavorative o semplice soddisfazione personale, oppure, perchè no, intraprendere l’avventura di imparare una nuova lingua, immergendosi in una nuova cultura, ESL offre centinaia di destinazioni per l’apprendimento di 23 lingue in tutto il mondo.“

Come accade per i viaggi ‘tradizionali’, anche i nostri clienti hanno gusti e preferenze" – afferma Giovanni Moretti, ESL Manager Italia. "Con il nostro ampio portfolio di scuole selezionate in centinaia di destinazioni in tutto il mondo, cerchiamo di trovare la soluzione più adatta per ciascuno. Il nostro obiettivo è abbinare l’apprendimento della lingua a un ambiente stimolante per chi si accinge a fare questo tipo di esperienza: vogliamo che il viaggio studio con noi sia non solo utile, ma anche il più piacevole possibile".

Le mete top dell’estate:

La Gran Bretagna si riconferma come meta preferita in assoluto dagli studenti italiani. Nonostante un inizio anno in sordina, principalmente dovuto alla sterlina forte, dopo la Brexit il numero di studenti è nuovamente aumentato e rimane sostanzialmente stabile rispetto allo scorso anno.

Il 2° posto è dell’Irlanda, che dopo il boom di cui è stata protagonista nel 2014-2015, si mantiene stabile. La medaglia di bronzo va invece a Malta, che mantiene il suo posto in classifica, soprattutto per la possibilità di abbinare il soggiorno linguistico alle imperdibili vacanze in spiaggia.

Inoltre, una delle ragioni per cui queste mete restano tra le più gettonate, è il vantaggio che traggono dai collegamenti aerei comodi e spesso economici e la vicinanza con l’Italia. Si confermano al 4° posto gli Stati Uniti, una destinazione evergreen che vanta un’incredibile varietà nella sua offerta.

Tra le destinazioni scelte per la lingua inglese, si registra una forte crescita del Canada con il 39% in più degli studenti rispetto al 2015. Le ragioni di questo sensibile aumento sono legate al fatto che questa meta è più economica rispetto agli Stati Uniti e al suo patrimonio paesaggistico e naturale di valore inestimabile.

Anche l’Australia ha registrato una significativa crescita (+28%): oltre al suo indiscutibile fascino, la terra dei canguri è infatti una delle destinazioni con più possibilità di trovare un lavoro retribuito al termine del corso di lingua grazie al programma Gap Year e alla Working Holiday Visa.

Se l’inglese resta la lingua più richiesta, non mancano gli “studenti” di tutte le età che vogliono cimentarsi nell’apprendimento di una seconda lingua straniera. Altre nazioni in crescita sono infatti la Germania e la Spagna, in quanto il tedesco e lo spagnolo si posizionano in cima nella ricerca di una seconda lingua europea da apprendere.

Nuovi trend dei soggiorni linguistici estivi: emerge quest’anno la tendenza a ottimizzare al massimo l’apprendimento nei tempi scelti o, più spesso, a disposizione del cliente: rispetto all’anno precedente, sempre più persone scelgono di puntare sui corsi intensivi offerti da ESL o di sostenere lezioni private, mentre la durata dei soggiorni si è leggermente abbreviata.Che il viaggio studio non sia più solo apprezzato dai ragazzi è ormai aassodato, infatti avere una buona padronanza delle lingue oggi è sempre più importante, anche per chi è già avviato nel mondo del lavoro. Si è registrata infatti una crescita non solo nella domanda, ma anche nell’offerta di corsi specifici per studenti dai 30 anni in su (corsi 30+), con due nuove destinazioni che li propongono: Canterbury e Portsmouth entrambe in Inghilterra, con risultati più che soddisfacenti. ESL – Soggiorni Linguistici: specialista europea del settore, ESL – Soggiorni Linguistici è presente in Italia con sei agenzie, a Milano, Roma, Bologna, Verona, Torino e Bari. Eletta miglior agenzia d’Europa dalle scuole di lingue, ESL offre centinaia di destinazioni per oltre venti lingue in immersione totale, prestando assistenza e consulenza gratuita a chiunque voglia intraprendere un soggiorno linguistico. Il gruppo svizzero, caratterizzato da una forte presenza territoriale, seleziona nelle migliori scuole corsi per giovani, adulti ma anche professionisti e senior (50 anni e più). ESL: venti anni d’esperienza al servizio di coloro che desiderano scoprire il mondo, le sue lingue e le sue culture.

Info: www.esl.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi online il nuovo web, ricco di notizie: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità!

a

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

c

 

 

Joomla templates by Joomlashine