Itinerando, il Multisalone del turismo in movimento

xÈ quasi superfluo dirlo, è forte l’attesa per questo Salone, articolato e stimolante, alla Fiera di Padova dal 9 all’11 Febbraio 2018. Vediamo che cosa ci presenterà. Il mondo del Camper, caravan e campeggio trova la sua sintesi nell’Abitar Viaggiando, felicissima intuizione di Raffaele Jannucci, animatore appassionato della prestigiosa rivista "Plein Air", un uomo maturo che non ha perso il tratto dolce e lieve di un bambino e che di questo mondo è, si può ben dire, un padre nobile. L’Abitar Viaggiando ha una dimensione sua propria, sia per chi lo pratica, sia per la funzione socializzante che svolge, sia per l’approccio ai luoghi. Chi ci si accosta può contare sul piacere della scoperta. Il fascino dell’andar per mare è notissimo e lo si avverte già a bordo di natanti di contenute dimensioni: c’è la grandiosità dell’elemento acqua, ci sono i fondali, il vento, la salsedine, la costa ammirata da “fuori”. E poi un “sotto”, magico e un po’ misterioso, tutto da esplorare.

xLa bicicletta, mezzo che ebbe gloria sin dall’Ottocento, si è enormemente evoluta sul piano tecnico e tecnologico, ma la sua filosofia di impiego è ancora quella di un tempo ed è un sempreverde. Tanto che il suo percorso evolutivo è andato di successo in successo. 

Il turismo a cavallo annovera continuamente nuovi adepti ed è una formula che coniuga il contatto con la natura al contatto con un animale straordinario. 

I mezzi off road e le motociclette offrono a una platea in netta crescita possibilità inusitate fino a non molto tempo fa.

Il mondo della montagna, regno della vita all’aria aperta dispensa occasioni uniche: passeggiate, escursioni, trekking, arrampicata e aria fine, acque cristalline, prati, boschi, neve, silenzi, fauna e flora selvatica e… di più, di più.

xDavanti allo scenario appena descritto, ci sembra utile una nota a margine. Il mondo cambia, vorticosamente, e noi ci siamo in mezzo. In questo nostro andare a precipizio però non c’è soltanto una ricerca del nuovo, del mai provato prima, del confine inviolato, ma c’è anche una buona dose di desiderio di recuperare valori perduti o accantonati o dimenticati. E questa sorta di affioramento, dall’inconscio alla consapevolezza, si avverte, ponendo un minimo di attenzione, con relativa facilità, sempre che non si sia dei poveri invasati o degli sciocchi esaltati. Lo diciamo chiaro, non proviamo nessuna simpatia per i bulli, per i superuomini, per chi ama strafare, per chi tiene comportamenti irrispettosi verso gli altri e verso le cose, a cominciare dalla NATURA.
Sappiamo bene che lo strumentario ora disponibile non è quello di ieri o dell’altro ieri, ma sappiamo pure che il nostro animo, i sentimenti, il poco o tanto di poesia che è in noi, sono lì, fermi, pressoché immutabili. C’è in giro la voglia di spezzare le catene dell’omologazione, di vivere da sé e non di essere fatti vivere, di lasciar correre la nostra fantasia senza i lacci che la soffocano, di fermarsi a riflettere, di ritrovarsi, di stare con chi vogliamo e non con chi dobbiamo, di contemplare, di sognare. C’è in giro una gran voglia di liberazione o, tout court, di libertà ed è un bisogno cogente. Perciò ci aggrappiamo agli appigli che troviamo e ciascuno ha i suoi tramiti. Il turismo in movimento, quell’insieme di attività che sono avventura, svago, emozioni, esperienze è uno di quelli e di spessore.
A noi, rovistando nel sito, è parso di rintracciare in questo lo spirito di ITINERANDO che nella tre-giorni patavina riunirà espressioni di mondi disparati e speciali in una kermesse che si annuncia entusiasmante.

 

Info: www.itinerandoshow.it

Leggi online le news sul web: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità! 

a

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

c

 

 

Joomla templates by Joomlashine