Enogastronomia

Dalla terra al canederlo: l’autenticità in autunno della Valle Isarco

aUna tavolata di 400 metri nel cuore della cittadina storica di Vipiteno, con la possibilità di scegliere fra 70 tipi di canederli diversi, i famosi Knödel simbolo dell’Alto Adige, come i canederli tradizionali allo speck, i canederli di magro, poi quelli al fegato, al pane nero, agli spinaci, alle rape rosse e così via, fino ai canederli dolci in numerose varianti. Con un contorno di pregevoli esibizioni di artisti e gruppi musicali di musica popolare o classica. E’ davvero una festa da Guinness la Sagra dei Canederli che si tiene domenica 11 settembre 2016 lungo le vie di Città Nuova e Città Vecchia e in Piazza Città, a Vipiteno, ‘capitale’ dell’Alta Valle Isarco, a cura dell‘Associazione Turistica locale e dei ristoratori aderenti.

Leggi tutto: Dalla terra al canederlo: l’autenticità in autunno della Valle Isarco

Troppo sale negli alimenti italiani. In Umbria nasce la salsiccia del benessere

sGli italiani consumano troppo sale con conseguente aumento della pressione arteriosa, principale causa di infarto, ictus e altre patologie. Per favorire la riduzione del consumo di sale l’Umbria si orienta verso la produzione di salumi a basso contenuto di sale e non solo. Per far fronte ai pericoli dell’eccessivo consumo di sale e dimostrare che è possibile coniugare gusto e salute, dall’Umbria è partito il progetto della “salsiccia del ben..essere!!”, un’iniziativa realizzata nell’ambito del programma di studio ed educazione alimentare “Città del ben…essere!!”, nato a Gubbio dalla collaborazione della Usl Umbria 1 con il Centro Studi Nutrizione Umana (Ce.S.N.U) con il patrocinio dell’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica (ADI).

 

Leggi tutto: Troppo sale negli alimenti italiani. In Umbria nasce la salsiccia del benessere

Tramonto DiVino: le eccellenze enogastronomiche dell’Emilia-Romagna

aOtto tappe tra l’Emilia e la Romagna, dal 25 luglio al 24 settembre, scegliendo tra migliaia di etichette di vini regionali, insieme ai prodotti Dop e Igp. Sono gli ingredienti di Tramonto DiVino, format giunto alla decima edizione, che per tutta l’estate si sposta tra le città d’arte dell’Emilia Romagna e le principali località balneari della Riviera, da Rimini a Bologna, da Milano Marittima a Parma, da Cesenatico a Ferrara, a Piacenza, sino al gran finale al Salone del Gusto di Torino.

L’incontro tra i grandi vini  e i prodotti tipici dell’Emilia-Romagna è stato presentato oggi a Bologna dall’assessore regionale all’agricoltura Simona Caselli. “Proponiamo un  percorso alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche di questa terra e con esse, di  un’agricoltura che  è sempre più sinonimo di qualità, sostenibilità, ma anche innovazione e sviluppo. E’ un progetto nel quale confluisce anche la straordinaria esperienza di Expo e la capacità di lavorare insieme di tanti  partner con un unico obiettivo: raccontare un territorio straordinari e i suoi prodotti, la sua identità  e i suoi punti di forza”.

a“L’enogastronomia è sempre più un importante  fattore di attrattività turistica – ha sottolineato la presidente di Apt Servizi Liviana Zanetti -  con Tramonto DiVino riusciamo a proporre un’offerta di qualità ai tanti visitatori che in estate scelgono  come destinazione   la nostra regione”.

 

Leggi tutto: Tramonto DiVino: le eccellenze enogastronomiche dell’Emilia-Romagna

Vinitaly: il punto su 50 anni di vino italiano

di Salvatore Longo

aSono trascorsi circa cinquant’anni da quando nelle affascinanti sale del palazzo della Gran Guardia nel cuore storico di Verona si sono svolte le Giornate del vino italiano: primo evento dedicato al vino in un’ottica diversa dalle tradizionali mostre-mercato. Tema della manifestazione era la neonata legge sulle denominazioni dei vini: il fatto che il primo intervento legislativo finalizzato alla qualità del vino italiano sia del 1963 indica con chiarezza l’abisso che separava la nostra vitivinicoltura da quella di altre nazioni come la Francia che a tale traguardo erano giunti decenni e decenni prima.

Leggi tutto: Vinitaly: il punto su 50 anni di vino italiano

Tecno&Food: a Padova la Biennale del Gusto rilancia il servizio di sala con il concorso Master Maitre

tTorna in Fiera a Padova, dal 20 al 23 novembre, l’appuntamento con Tecno&Food, il più importante Salone del Nord-Est dedicato ai professionisti della ristorazione.

Trecento espositori, 25mila metri quadrati di superficie espositiva, oltre 24mila visitatori registrati nell’ultima edizione del 2014: numeri che fanno della quindicesima edizione del Salone Internazionale Biennale, un appuntamento imprescindibile per il mondo della ricettività. All’offerta espositiva - che va dalle attrezzature e all’arredamento per alberghi, ristoranti e bar, fino alle proposte che riguardano il mondo del food e del wine - si affianca un ricchissimo calendario di eventi che fanno di Tecno&Food il più importante momento di confronto per gli operatori della ristorazione nel Nord-Est, come è stato sottolineato dal Responsabile commerciale di Padova Fiere, Gian Filippo Panazzolo, e dal Presidente della CCIIA Padova Fernando Zilio che ha garantito pieno appoggio alle molteplici iniziative di questa edizione.

Leggi tutto: Tecno&Food: a Padova la Biennale del Gusto rilancia il servizio di sala con il concorso Master...

Pagina 7 di 15

E' online il nuovo web, pieno di notizie: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità! Leggi l'ALBERGO

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

 

 

 

Joomla templates by Joomlashine