Enogastronomia

Sulle strade dei vini nel territorio del Piceno

aLa vitivinicoltura rappresenta la migliore espressione del Piceno. Negli ultimi anni la produzione enologica di questo territorio che si trova nella parte sud delle Marche, unica regione italiana al plurale, ha raggiunto importanti traguardi legati al riconoscimento dei vini originati dai vitigni autoctoni del territorio. La Società Cooperativa Agricola VINEA ha sede in Offida che ha ottenuto la denominazione DOC nel 2001 e nel 2011 la DOCG e da tre anni organizza questo evento con lo scopo di valorizzare il territorio, i prodotti dell'agricoltura, la storia e la cultura di questa porzione delle Marche. Le radici agricole affondano nella storia e hanno avuto sviluppo grazie soprattutto all'impegno dei produttori. Sono cinquanta i produttori associati a VINEA e quarantuno le cantine aderenti al Consorzio Vini Piceni. Molte di queste aziende producono un gradevole olio di oliva extravergine pure nella versione bio, olive destinate al consumo come Oliva Tenera Ascolana del Piceno DOP e presentate nella famosa versione fritta all'Ascolana nonché una vasta gamma di cereali.

Leggi tutto: Sulle strade dei vini nel territorio del Piceno

50 anni di vino italiano a Vinitaly 2016

aSono trascorsi circa cinquant’anni da quando nelle affascinanti sale del palazzo della Gran Guardia nel cuore storico di Verona si sono svolte le Giornate del vino italiano: primo evento - non solo italiano, ma anche europeo - dedicato al vino in un’ottica diversa dalle tradizionali mostre-mercato. Tema della manifestazione era la neonata legge sulle denominazioni dei vini: il fatto che il primo intervento legislativo finalizzato alla qualità del vino italiano sia del 1963 indica con chiarezza l’abisso che separava la nostra vitivinicoltura da quella di altre nazioni come la Francia che a tale traguardo erano giunti decenni e decenni prima. D’altronde in quegli anni caratterizzati da un consumo medio pro-capite elevato (circa il doppio di quello attuale) mancava una diffusa cultura del vino e la produzione tendeva a macinare primati quantitativi, peraltro in linea con una società in cui il vino per un’ampia fascia della popolazione rappresentava un alimento di primaria importanza.

Leggi tutto: 50 anni di vino italiano a Vinitaly 2016

Impatto ambientale sostenibile per un hotel amico dell'ambiente

aIl tema della sostenibilità ambientale nel comparto alberghiero si è tenuto a Bologna il 3 maggio ed ha visto la partecipazione di alcuni esperti al quale ha aderito il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti che ha chiuso i lavori. È stato organizzato dalla testata del settore, L’Albergo, con l’appoggio di Federalberghi Bologna e di Confcommercio Ascom Bologna, con l’appoggio di Banca Generali. Il Vicepresidente Federalberghi Bologna Michele Palma ha aperto i lavori sottolineando “Come Federalberghi siamo lieti di dimostrare la nostra sensibilità verso problematiche di impatto ambientale legate al settore ricettivo, facendoci promotori di varie iniziative volte a sviluppare una coscienza ecologica responsabile e sostenibile. L'obiettivo che ci poniamo non consiste solo nel contribuire fattivamente alla preservazione del patrimonio ambientale, fondamentale per qualsiasi destinazione, ma anche a migliorare la percezione della qualità dei nostri servizi nei confronti del mercato domestico e dei mercati internazionali, sempre più attenti ad una ricettività eco friendly”.

Leggi tutto: Impatto ambientale sostenibile per un hotel amico dell'ambiente

A Bevagna tornano i Cibi del Mondo

aGiunta alla sua seconda edizione, Cibi del Mondo torna nel centro storico di Bevagna dal 29 aprile al 1 maggio 2016 per raccontare la storia e la cultura dei popoli attraverso i loro sapori, la cucina, profumi di spezie e bevande. Un viaggio del gusto concentrato in tre giorni di degustazioni, intrattenimenti con artisti di strada, concerti e showcooking, alla scoperta di cibi provenienti dalle regioni italiane (Abruzzo, Marche, Emilia Romagna, Piemonte, Toscana, Sicilia, Umbria) e dal mondo (Argentina, Brasile, Austria, USA, Spagna) proposti in versione street food nelle vie del borgo e con menù a tema nei ristoranti della città.

Leggi tutto: A Bevagna tornano i Cibi del Mondo

Il progetto OGGI: Officina Gelato Gusto Italiano conquista Bologna

aLe tradizioni, la storia, il savoir faire autentico e i segreti dell’artigianalità bolognese, e più in generale italiana, non hanno bisogno di presentazione. Il riconoscimento che Bologna riceve come portatrice di questi valori e il posizionamento fra le città più visitate d’Italia è certamente legato anche al giudizio positivo del turista: cultura e università, meccatronica e motori, portici e torri, goliardia e gastronomia rientrano nel suo immaginario e si confermano soprattutto quando egli sperimenta con i propri sensi la nostra Gelato Valley. Questo appellativo riferito ad una tradizione radicata nel comparto del gelato, non deriva soltanto dal prodotto gelato in quanto tale, ma dallo scheletro industriale che lo sorregge offrendo una gamma qualificata di macchine e accessori tecnologicamente avanzati, semilavorati e articoli per gelato, esportati in tutto il mondo, per un fatturato globale superiore al miliardo di euro e l'occupazione di migliaia di addetti. Con questi presupposti, a Bologna, il gelato, da sempre, fa parlare di sé, e succede anche nel resto del mondo, con migliaia di turisti e appassionati del prodotto che una volta giunti in città si contendono l'abilità nello scoprire l'ultima gelateria aperta o si confrontano sulla qualità e il sapore del gelato, dilettandosi a recensire sul web e diffondere tra i social network la loro opinione sui gelati migliori, più buoni, più gustosi che si guadagnano una schiera di followers  appassionati.

Leggi tutto: Il progetto OGGI: Officina Gelato Gusto Italiano conquista Bologna

Pagina 10 di 15

Leggi online le news sul web: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità! 

a

 

 s

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

c

 

 

Joomla templates by Joomlashine