Enogastronomia

'Percorsi e sapori'. I Monti Lessini: non solo Durello

aA cavallo delle provincie di Verona e Vicenza, dove le Prealpi si trasformano in un sistema collinare per divenire poi pianura, vi è un’area vinicola molto interessante anche per la particolarità del terreno di natura vulcanica (testimonianza dell’antica attività eruttiva della zona) che conferisce al vino grande sapidità grazie alla ricchezza di sali minerali.

 Sono i Monti Lessini (nome delle Prealpi veronesi) e vi si alleva la ‘Durella’ (vitigno quasi esclusivo della zona) da cui si ottiene un vino molto interessante, e non solo per l’area veneta: il Durello, la cui notorietà è stata per decenni oscurata dai grandi classici della zona come Soave, Amarone, Valpolicella, Bardolino… La sua storia, però, è antica: se la prima citazione certa è del 1825 (Acerbi descrive un vitigno Durella coltivato nel Vicentino, ma sembra certo che nel 1700 fosse molto diffuso anche nella parte orientale del Veronese), risale, invece, al 1292 la segnalazione di un’Uva Durasena (derivata dall’uva “duracinus” citata da Plinio il Vecchio nel ‘De Agricoltura’) la cui descrizione fa pensare di essere in presenza del ceppo originario della Durella.

Leggi tutto: 'Percorsi e sapori'. I Monti Lessini: non solo Durello

Pagina 15 di 15

Leggi online il nuovo web, ricco di notizie: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità!

a

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

c

 

 

Joomla templates by Joomlashine