La promozione del turismo tedesco sceglie la Germania Culinaria per il 2018

xSono tanti i motivi che fanno della Germania una delle destinazioni turistiche più apprezzate in Europa: la ricchezza di arte e cultura, importanti città storiche, nuove realtà metropolitane, incantevoli borghi medioevali e una grande varietà di paesaggi naturali. A stuzzicare la curiosità dei viaggiatori, però, c'è sempre più spesso la scoperta del territorio attraverso le sue specialità e le sue tradizioni, quindi la gastronomia ne è una parte importante e piacevole. A dispetto del vecchio cliché di birra, würstel e crauti, la Germania in anni recenti ha sviluppato un'insospettata inclinazione gourmet. Grazie alla frequentazione di altre cucine del mondo, conosciute in viaggio o attraverso gli innumerevoli ristoranti stranieri che hanno preso piede in Germania, i tedeschi hanno ampliato e affinato i loro gusti a tavola, tanto che nessun oste si sognerebbe più di servire spaghetti scotti come contorno come accadeva decenni fa.Non solo: c'è una grande attenzione per il cibo sano e le coltivazioni biologiche, mentre si rivalutano piatti regionali di riconosciuta genuinità.

La DZT (Deutsche Zentrale für Tourismus) Ente Nazionale Germanico per il Turismo, con sede principale a Francoforte sul Meno, su incarico del Ministero Federale dell’Economia e dell’Energia (BMWi), si occupa di rappresentare la Germania in quanto meta turistica e, a questo scopo, il Parlamento tedesco ne ha decretato il finanziamento da parte del Ministero. Dal 2018 concentrerà le sue attività di marketing e commercializzazione a livello mondiale sulla campagna tematica Culinary Germany e l'attenzione sarà puntata sulle specialità tipiche di ogni parte del Paese, assicurando ai viaggiatori la possibilità di vivere in modo autentico le tradizioni culinarie delle singole regioni e scoprire con gusto la destinazione Germania.

xCommenta Petra Hedorfer, presidente del Consiglio d'amministrazione della DZT: «L'ampia offerta gastronomica viene declinata a tutti i livelli, dalle semplici locande fino ai ristoranti gourmet, ed è uno dei particolari pregi della Germania che intendiamo mettere in luce con la nostra campagna. Concentrandoci sull'offerta regionale e di stagione, contribuiamo anche a posizionare la Germania come destinazione sostenibile e promuoviamo il turismo nelle aree rurali». 

Secondo l'osservatorio Qualitätsmonitor Deutschlandtourismus, il 4 per cento dei viaggiatori stranieri decide di visitare la Germania proprio per la varietà e la qualità dell'offerta gastronomica tedesca. Ciò significa che la gastronomia contribuisce all'inbound tedesco con almeno 3,2 milioni di pernottamenti. “Andare in un caffé o al ristorante” è considerata una delle attività più piacevoli da oltre il 53 per cento dei visitatori provenienti dall'estero; nella scala delle preferenze figura subito dopo la “visita dei monumenti” e prima di “musei e mostre”. Il 40 per cento degli ospiti internazionali considera il “gustare la tipica cucina regionale” uno degli aspetti più apprezzabili della vacanza in Germania. Nella scelta del tema per la campagna del 2018, la DZT si è basata sulle indicazioni fornite dal Global Web Index, un pool di ricerca che raccoglie dati intervistando utenti di Internet in 40 Paesi. Nella regola i travelling foodlovers sono relativamente giovani e colti, famiglie con bambini e persone che vivono in città e sono molto attivi sui social media.
I visitatori di tutto il mondo hanno anche la possibilità di conoscere in modo autentico la cultura tedesca dei cibi e delle bevande partecipando alle grandi feste tradizionali che si tengono nel corso dell'anno. Attualmente sono 292 i ristoranti tedeschi che si fregiano di stelle Michelin, da una a tre. Non erano mai stati così tanti prima d'ora, a testimonianza del fatto di quanto si sia evoluta la gastronomia di punta tedesca. Ma anche la cucina di tutti i giorni in Germania ha un tocco multietnico: ai piatti della tradizionali si affiancano specialità mediterranee, orientali e asiatiche, proposte da accoglienti ristorantini e fastfood dove si mangia bene a poco prezzo.

xUna strategia crossmediale per la campagna

La campagna tematica "Germania Culinaria" si baserà su tre colonne portanti strettamente connesse tra loro, alle quali si aggiungeranno altre azioni di comunicazione collaterali. Un progetto cinematografico realizzato in stretta cooperazione con le 16 organizzazioni di marketing regionale presenterà le specialità delle tipiche cucine regionali raccontandole attraverso storie e rappresentazioni autentiche. Il video farà da supporto alla presentazione multimediale del tema gastronomico attraverso le varie attività online e offline della DZT. Nella primavera del 2018 l'azione si concretizzerà nei mercati stranieri con food truck gastronomici ed eventi culinari basati su asparagi, pane e vino. In occasione di show cooking internazionali, alcuni influencer verranno invitati a preparare di persona le specialità tipiche presentate nei filmati; in questo modo si rafforzerà anche la comunicazione attraverso i media. Per la sua campagna annuale sui mercati esteri, la DZT ha previsto anche una stretta cooperazione con il premium partner Deutsches Weininstitut WDI (Istituto Tedesco del Vino) ed altri. Gli eventi gastronomici verranno così integrati con degustazioni di vino e interventi di sommelier.
Il Deutsches Weininstitut (DWI) offre infatti agli appassionati di vino di tutto il mondo un approccio diretto con i vini tedeschi e le tradizioni enologiche artigianali in 13 regioni regioni vinicole della Germania. Più di 500 guide specializzate accompagnano i turisti alla scoperta di vigneti e cantine.

 

Info: Ente Nazionale Germanico per il Turismo, Milano - tel +39 02 00667792 - www.germany.travel/it

Leggi online le news sul web: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità! 

a

 

 s

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

c

 

 

Joomla templates by Joomlashine