Itinerari Esteri

Estate a Sintra, luogo di ville storiche vicino a Lisbona

sClassificata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità dal 1995, Sintra ha sempre ispirato artisti e poeti per il verde che la circonda e la sontuosità dei suoi palazzi. Situata a circa 25 km da Lisbona e facilmente raggiungibile, la cittadina offre diversi spunti ai visitatori per la sua bellezza e per gli eventi che ospita stagionalmente. Durante l’estate è possibile partecipare a manifestazioni culturali, spettacoli e festival che trasformano il borgo in un centro di grande richiamo. Ad agosto è in agenda un festival all’insegna della danza con balletti e spettacoli a tema e a settembre invece è in programma il concerto “Nationalism in Music” con brani francesi, anche questi eventi si terranno a Quinta da Regaleira. Per gli amanti dello sport, dall’8 al 13 settembre da non perdere il Sintra Portugal Pro.

Leggi tutto: Estate a Sintra, luogo di ville storiche vicino a Lisbona

Svago e bel tempo in Spagna, Paese dalle spiagge pulite

bLa Spagna è uno dei paesi con le migliori spiagge del mondo. Non a caso anno dopo anno è leader nella classifica delle Bandiere Blu in Europa con 578 spiagge. Sulle coste spagnole si trovano tante destinazioni diverse per godere del mare, da grandi città costiere a paesini marinari ricchi di fascino. Di seguito ve ne sveliamo alcune.

Puerto de la cruz

Situata a nord di Tenerife, Puerto de la Cruz è uno dei centri turistici più importanti dell’isola. Tradizionale località di relax, la città dispone di una vasta infrastruttura alberghiera comprendente numerosi hotel e vari complessi residenziali. La zona costiera offre le attrazioni più interessanti, come il molo vecchio, il lungomare o il Lago Martiánez, un insieme di piscine progettate dall’architetto César Manrique, originario delle Canarie.

Leggi tutto: Svago e bel tempo in Spagna, Paese dalle spiagge pulite

In Sassonia itinerario culturale lungo la ciclabile dell'Elba

d

Un tour di una settimana in sella a una bici da Dresda a Wittenberg, lungo una delle vie cicloturistiche più belle d’Europa, pianeggiante e ben servita, con noleggio bici e transfer bagagli, camera doppia e colazione inclusa. Per tutta l'estate il tratto sassone della ciclabile dell’Elba, lungo in totale 180 km che va da Bad Schandau a Wittenberg, è popolata di ciclisti e turisti che amano le vacanze attive, sportivamente ma anche culturalmente! Sì, perché uno dei modi più salutari e piacevoli di scoprire la Sassonia, la sua arte e natura, è pedalando in sella a una bici, lungo la via ciclabile che costeggia il fiume Elba.

 

Leggi tutto: In Sassonia itinerario culturale lungo la ciclabile dell'Elba

A Naxos la ceramica del passato è interpretata oggi da Fish&Olive

nTra le innumerevoli isole dell’arcipelago delle Cicladi Naxos è una delle maggiori, non soltanto per la sua dimensione ma soprattutto per la sua storia, fatta di racconti e tesori nascosti. Così, alla ricerca della storia, la visita tra colline, monti e vedute panoramiche sull’arcipelago, all’interno dell’isola tra uliveti millenari e borghi recuperati miracolosamente assieme alle attività di tempi lontani, nel villaggio di Halki ecco che tra le molte botteghe che si rifanno ai prodotti del passato, appare il prezioso atelier di ceramiche. L’artista della ceramicaKatharina Bolesch e l’orafo e designer di gioielli Alexander Reichardt vivono e lavorano ad Halki, dove il loro laboratorio, la galleria e la boutique Fish & Olive Art of the Aegean operano congiuntamente con la denominazione internazionale Fish & OliveHalki si trova nel cuore di Naxos, nella regione della Tragaea, una zona nota anche con l’antico nome greco di Drimalias, la «foresta degli olivi». L’olivo è un importante simbolo non solo nella tradizione naxiana, ma nell’intero bacino mediterraneo, ed è proprio l’olivo che insieme al pesce, l’altro grande simbolo mediterraneo, ispira il lavoro della Bolesch e di Reichardt.

 

Leggi tutto: A Naxos la ceramica del passato è interpretata oggi da Fish&Olive

Kazakistan, paese delle steppe sconfinate

kPer quanti sono alla ricerca delle destinazioni insolite, dove i rari visitatori possono essere ancora accolti e festeggiato come ospiti d’onore, si aprono le frontiere di una nuova meta turistica, fino ad ora frequentata solo dagli uomini d’affari. E’ il Kazakistan, la più estesa, prospera e progredita delle repubbliche dell’Asia centrale resesi indipendenti nel 1991 dall’ex Urss. Grande quanto l’intera Europa occidentale si presenta come un enorme bassopiano steppico arido e semidesertico che dalla sponda orientale del mar Caspio, il maggior lago salato del pianeta, si estende fino ai confini con lo Xinjiang cinese, dove si eleva ai 7.000 metri della catena del Tian Shan e ai 4.000 dell’Altai mongolico, dopo aver confinato a nord con gli Urali e la Siberia russa, a sud con Turkmenistan, Uzbekistan e Kirghizistan.

Leggi tutto: Kazakistan, paese delle steppe sconfinate

Pagina 9 di 12

Leggi online il nuovo web, ricco di notizie: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità!

a

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

c

 

 

Joomla templates by Joomlashine