Dante tra Romagna e Toscana: turismo slow nei luoghi del sommo Poeta

aUn nome che è la massima espressione nel mondo della lingua italiana, due regioni leader nel turismo, sette affascinanti tappe e una dimensione di viaggio a misura d’uomo, dai ritmi lenti, fatta di spostamenti in treno, in bici, a piedi o in autobus. E’, in sintesi, il Progetto Turistico interregionale "Vie di Dante", dedicato ai luoghi tra Toscana e Romagna che il sommo poeta attraversò durante il suo esilio (intrapreso nel 1302, in seguito alla condanna a morte da parte dei Guelfi Neri saliti al potere a Firenze) e terminato a Ravenna, dove ancora oggi sono custodite le sue spoglie. Emilia Romagna e Toscana, attraverso i rispettivi enti di promozione turistica (Apt Servizi Emilia Romagna e Toscana Promozione) fanno squadra assieme per definire una proposta di vacanza immersi in uno dei paesaggi più ricchi di fascino a cavallo tra le due regioni.

aSette i comuni toccati dal progetto, con le loro testimonianze del passato, la loro identità e tradizione e il legame con Dante: Firenze, Scarperia e San Piero, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella, Faenza e Ravenna. Un’esperienza di viaggio unica, tra antichi palazzi, pievi romaniche, piccoli borghi, musei e biblioteche, botteghe artigiane e una natura incontaminata, salendo sul “trenino” che collega Faenza a Firenze via Marradi, oppure in sella a una bici lungo l’antica Via Faentina, o ancora a piedi attraverso uno dei tanti percorsi di trekking tra i territori provinciali ravennate e fiorentino.

 

Il progetto è in sinergia tra Toscana ed Emilia-Romagna

Tra le prime azioni del neonato progetto, la pratica cartina con immagini che per ognuna delle sette tappe indica, dopo una breve introduzione, i luoghi da non perdere, con indicazione dei siti internet e recapiti dei relativi uffici turistici per eventuali approfondimenti. La cartina sarà distribuita negli Uffici Informazioni (IAT) dei Comuni e alle fiere di settore. Dal mese di aprile si avvieranno poi gli incontri con gli operatori turistici pubblici e privati dei territori romagnolo e toscano, interessati ad essere parte attiva del Progetto attraverso l’adesione ad un apposito disclipinare (che definisce gli standard delle strutture ricettive aderenti e dei servizi che offrono, nonché le caratteristiche tipo dei pacchetti soggiorno proposti). Previsti da maggio anche press tour per la stampa italiana ed estera ed educational per tour operator. Tra le attività in programma anche l’attivazione di un sito internet “Vie di Dante” ed azioni sui social network.

Info: www.aptservizi.com

 

Leggi online le news sul web: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità! 

a

 

 s

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

c

 

 

Joomla templates by Joomlashine