Itinerari Italiani

Panorama Road, la via ciclabile attraverso il Delta

aParco del Delta del Po (Ro): in bicicletta alla scoperta del grande fiume, pedalare tra risaie, allevamenti di vongole, boschi e campi di erba medica. Glamping: sconti del 30% dal 12 maggio al 9 luglio e dal 28 agosto al 18 settembre 2016.Lo spettacolo del grande fiume che incontra il mare, le cavane, le anse e le dune sabbiose, i campi di erba medica e i canneti, l’airone rosso e la sgarza ciuffetto. Barricata Holiday Village si trova proprio nel cuore del Delta del Po e diventa il punto di partenza ideale per tante escursioni in bicicletta alla scoperta del Parco, proclamato Riserva della Biosfera Unesco.

 

Leggi tutto: Panorama Road, la via ciclabile attraverso il Delta

Il Salento, estremo lembo della Puglia

aC’era una volta una terra lunga e stretta, circondata dai due mari che al capo estremo confluiscono. E’ l’inizio di una storia, quello della penisola salentina, estremo lembo di Puglia che a Santa Maria di Leuca, a due passi dalla vicina Albania abbraccia il frizzante Adriatico ed il quieto Ionio che si contendono le bandiere blu per le località piu’ belle della costa salentina. Partendo dalle tranquille oasi felici della marine di Melendugno tocchiamo Torre dell’Orso, spiaggia larga dalla sabbia bianca, ideale posto di ritrovo per famiglie e per chi vuole una vacanza all’insegna anche del turismo “slow“ ed arriviamo a Roca, importante sito archeologico. Qui si puo’ ammirare quella che è stata definita dal National Geographic, come una delle dieci piscine naturali più belle del mondo...

Leggi tutto: Il Salento, estremo lembo della Puglia

Arte Sella in Valsugana: quando l’arte e la natura si legano al territorio

aSe non siete mai passati dalla Valsugana, in Trentino, e se volete scoprire qualcosa di assolutamente nuovo, in mezzo a boschi e natura lussureggiante, non potete perdere un’occasione rara che vi lascerà un ricordo unico del vostro soggiorno. Non si tratta di una novità, visto che a Borgo Valsugana la natura si coniuga con l’arte giusto da trent’anni, ma per molti Arte Sella è ancora un luogo da scoprire, un posto dove arte e natura convivono meravigliosamente assieme alle biodiversità di questo territorio montano. Qui, nella Val di Sella lungo la strada del versante sud del Monte Armentera, si trova una vastissima esposizione a cielo aperto; sono vere opere d’arte realizzate con sassi, foglie, rami e tronchi. La cosa più bella è l’integrazione che queste opere, eseguite da importanti artisti, trovano qui legandosi al territorio, con il percorso denominato ArteNatura, che non è una semplice esposizione ma un processo creativo in cui l’opera di ogni artista prende forma sul luogo, cogliendo dalla natura stessa materiali e ispirazioni. Arte Sella offre ai visitatori un’esperienza diversa per chi sceglie di visitare questi percorsi.

 

Leggi tutto: Arte Sella in Valsugana: quando l’arte e la natura si legano al territorio

La primavera in Val Venosta a contatto con natura e benessere

aIn Val Venosta la primavera porta con sé e il risveglio della natura e le nuove proposte del programma Balance. La primavera si arrampica dolcemente in tutta la valle con la fioritura dei meli e degli albicocchi che parte da Castelbello fino al passo Resia, punto più a nord della valle. Dopo il grande successo della prima edizione torna, infatti, il progetto Balance, ancora più definito e dettagliato per proporre agli ospiti tematiche specifiche come le erbe, il metodo Kneipp o la corsa.

La collaborazione con le organizzazioni turistiche locali ha permesso di elaborare oltre 160 iniziative in tutto l’Alto Adige e di prevedere la presenza di esperti in movimento, rilassamento e alimentazione a disposizione dei visitatori. Le strutture ricettive coinvolte in Val Venosta presentano 20 proposte di vacanze a tema tra cui potrete scegliere: immergervi in oasi di relax naturali; farvi coccolare con trattamenti tipici, godere del tanto sole e ammirare panorami mozzafiato. Il risultato è una vasta gamma di soggiorni dedicati al tema del benessere declinato in tutte le sue sfumature per stimolare l’ospite a cambiare, migliorandolo, il proprio stile di vita coniugando movimento all’aria aperta, attività intellettuali e sana alimentazione.

Leggi tutto: La primavera in Val Venosta a contatto con natura e benessere

Ponti di primavera: grandi mostre nelle Città d’Arte dell’Emilia Romagna

aUna bella mostra e una romantica città d’arte: è il binomio perfetto per festeggiare il 25 aprile o il 2 giugno o uno dei prossimi week-end e ponti di primavera. Chi ha voglia di una vacanza di qualità troverà tante esposizioni aperte nelle Città d’Arte dell’Emilia Romagna: Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Faenza, Forlì e Cesena, Rimini. Incominciando da Bologna, Palazzo Fava ospita un’importante monografica di Edward Hopper (1882-1967), uno degli artisti più celebri del ‘900. In via Manzoni 2, fino al 24 luglio, con orario 10-20 ed ingresso a 13 euro (www.genusbononiae.it). Invece, a Palazzo Pepoli è aperta la prima grande retrospettiva, mai allestita, dedicata alla Street art: la mostra prodotta da Genus Bononiae è un modo originale e unico per i graffiti e murales nella New York degli anni ’70 e ’80 e per godersi un percorso di 250 opere che arriva fino al periodo contemporaneo. In mostra, oltre a Bansky, Cuoghi, Corsello, Blu, Dado, Rusty e per la prima volta in Italia la collezione donata nel 1994 dal pittore statunitense Martin Wrong al Museo della Città di New York. Via Castiglione 8, con orario 10-20 ed ingresso a 13 euro. In questo periodo Bologna è anche la capitale europea dell’Egitto Antico: al Museo Civico Archeologico prosegue con successo la mostra “Egitto. Splendore millenario” fino al 17 luglio 2016, con orario 10-18.30 ed ingresso a 13 euro. Il 2016 è inoltre un anno di celebrazioni per il comune Bologna che festeggia i 900 anni dalla fondazione. Fra gli appuntamenti c’è la mostra al Museo Civico Medioevale: “Bologna 116. Dalla Rocca Imperiale alla città del Comune” con un percorso illustra i primi momenti della nascita del comune. Domenica 27 e Lunedì 28, con orario 10-18.30 ed ingresso 5 euro (www.nonocentenario.comune.bologna.it).

Leggi tutto: Ponti di primavera: grandi mostre nelle Città d’Arte dell’Emilia Romagna

Pagina 4 di 7

Leggi online le news sul web: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità! 

a

 

 s

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

c

 

 

Joomla templates by Joomlashine