Itinerari Italiani

Dante tra Romagna e Toscana: turismo slow nei luoghi del sommo Poeta

aUn nome che è la massima espressione nel mondo della lingua italiana, due regioni leader nel turismo, sette affascinanti tappe e una dimensione di viaggio a misura d’uomo, dai ritmi lenti, fatta di spostamenti in treno, in bici, a piedi o in autobus. E’, in sintesi, il Progetto Turistico interregionale "Vie di Dante", dedicato ai luoghi tra Toscana e Romagna che il sommo poeta attraversò durante il suo esilio (intrapreso nel 1302, in seguito alla condanna a morte da parte dei Guelfi Neri saliti al potere a Firenze) e terminato a Ravenna, dove ancora oggi sono custodite le sue spoglie. Emilia Romagna e Toscana, attraverso i rispettivi enti di promozione turistica (Apt Servizi Emilia Romagna e Toscana Promozione) fanno squadra assieme per definire una proposta di vacanza immersi in uno dei paesaggi più ricchi di fascino a cavallo tra le due regioni.

Leggi tutto: Dante tra Romagna e Toscana: turismo slow nei luoghi del sommo Poeta

Primavera in Franciacorta tra corsi di cucina e picnic tra le vigne

aLa primavera invita ad uscire e ad immergersi nella natura. Ed ecco, quindi, le pedalate sulle due ruote lungo cinque itinerari eno-ciclo-turistici dedicati ciascuno a una tipologia di Franciacorta e le  passeggiate tematiche ad anello nei luoghi più interessanti della Franciacorta dal punto di vista naturalistico ed ambientale:  le mappe con i percorsi sono scaricabili dal sito www.stradadelfranciacorta.it, dove si trovano anche gli indirizzi di chi noleggia mountain bike, biciclette elettriche a pedalata assistita e city bike, delle guide naturalistiche ed escursionistiche a cui ci si può rivolgere per farsi organizzare dei tour su misura, delle strutture attrezzate per  accogliere i cicloturisti.

Leggi tutto: Primavera in Franciacorta tra corsi di cucina e picnic tra le vigne

L’Alta Badia presenta il primo Dolomites Bike Day

aI passi Dolomitici, Campolongo, Falzarego e Valparola, scenario delle epiche imprese che hanno fatto la storia del ciclismo, domenica 18 giugno saranno i protagonisti indiscussi della prima edizione del Dolomites Bike Day. Gli amanti delle due ruote potranno partecipare all’evento, non competitivo e gratuito, alle porte dei Parchi Naturali Puez-Odle e Fanes-Sennes-Braies, attorniati dalle Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO. Il percorso si districa sull’anello, che partendo dall’Alta Badia, raggiunge Arabba e la valle di Livinallongo, attraverso il Passo Campolongo, per poi proseguire verso il Passo Falzarego e successivamente il Passo Valparola, prima di raggiungere i paesi di La Villa e Corvara per completare il tragitto. Il percorso, chiuso al traffico dalle ore 10.00 alle ore 15.00, ha una lunghezza di 51km ed un dislivello complessivo di 1.290m e si consiglia di percorrerlo in senso antiorario.

Leggi tutto: L’Alta Badia presenta il primo Dolomites Bike Day

“Ultra Trail Via degli Dei”: di corsa a piedi da Bologna a Fiesole

uIl panorama delle “Corse in ambiente naturale” classificate da ITRA (International Trail Running Association) come “XLong” per la lunghezza del percorso, si arricchisce di un appuntamento ideato da quattro amici appassionati di Trail che all'inizio del 2016 hanno costituito a Monterenzio, comune dell'hinterland bolognese, una associazione sportiva con lo stesso nome della gara: “Ultra Trail Via Degli Dei” in programma venerdì 2 giugno 2017 con partenza da Bologna e arrivo nella città toscana di Fiesole. Centoventicinque chilometri distribuiti su un dislivello positivo D+ di 5100m (cinquemilacento metri) e attraversa due regioni, Emilia-Romagna e Toscana, undici comuni dell'appennino tosco-emiliano.

Leggi tutto: “Ultra Trail Via degli Dei”: di corsa a piedi da Bologna a Fiesole

Gustare Bergamo con “i Maestri del paesaggio”

aVicinissima a Milano e notissima per l’aeroporto di Orio - fiore all’occhiello della città e in pochi anni divenuto uno dei principali scali nazionali - Bergamo è sfiorata ogni volta che si percorre l’autostrada per Venezia, e sempre scatta il proposito di visitare con calma questo piccolo grande scrigno di tesori dalla storia millenaria. Come spesso accade per tutte le destinazioni “a portata di mano” il rinvio è la regola: I Maestri del Paesaggio - la bella e interessante manifestazione da sei anni organizzata dal Comune di Bergamo e da Arketipos - è un’occasione per visitare (fino al 25.09 p.v.) Bergamo in una dimensione diversa in cui gli splendori storico-culturali che della Città Alta fanno uno scrigno prezioso immerso nel verde sono ulteriormente arricchiti dalle suggestioni di una serie di interventi paesaggistici che proiettano la sensibilità dell’oggi in quella del passato.

 

Leggi tutto: Gustare Bergamo con “i Maestri del paesaggio”

Pagina 2 di 7

Leggi online il nuovo web, ricco di notizie: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità!

a

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

c

 

 

Joomla templates by Joomlashine