Flavio Bertelli: armoniose visioni di natura

a

L’Associazione Bologna per le Arti, dopo diciassette anni di intensa e notoria attività di promozione delle arti figurative, e per questo premiata con due Medaglie dal Presidente della Repubblica, giunge quest’anno alla sua dodicesima retrospettiva. Dal 13 dicembre 2015 al 10 febbraio 2016, il Palazzo D’Accursio di Bologna, aprirà le porte della Sala Ercole per ospitare la mostra, in collaborazione con il Comune di Bologna e curata da Stella Ingino, che renderà omaggio al pittore felsineo Flavio Bertelli (San Lazzaro di Savena 1865 - Rimini 1941).

Figlio del celebre Luigi Bertelli, Flavio frequenta lo studio di Telemaco Signorini a Firenze e conosce, durante uno dei soggiorni tra Milano e Torino, Vittore Grubicy de Dragon. Ammaliato dalle teorie del divisionismo, Bertelli trae ispirazione per la composizione delle sue tele, affermandosi come l’unico artista divisionista sulla scena bolognese, insieme ad Alessandro Scorzoni. Le sue difficili condizioni di vita non hanno mai intaccato la lievità ed il sentimentalismo romantico delle sue opere, che, attraverso un’armoniosa stesura del colore  e  un’attenta  ricerca  degli  effetti  di  luce,  si  presentano  come  delle  “visioni” di paesaggio scevre di qualsiasi riferimento sociale o politico. I suoi dipinti sono rielaborazioni della sua personale percezione della natura, in un’equilibrata sintesi emotiva tra simbolismo e naturalismo. Con le parole di Nino Bertocchi, artista e critico, possiamo affermare che “nelle ore di lavoro ispirato, Bertelli ha detto qualche parola di poesia vera”.

aLa retrospettiva di Flavio Bertelli, composta da oltre settanta opere del pittore provenienti dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, dal MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna e da collezioni private, è patrocinata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla Regione Emilia Romagna, dal Comune di Bologna e dall’Accademia di Belle Arti di Bologna.In contemporanea all’esposizione artistica, si svolgerà, a partire da gennaio, la sesta edizione dei “Dialoghi Culturali a Palazzo D’Accursio”, una serie di conferenze tenute da importanti personalità nell’ambito della cultura bolognese, tra cui docenti, critici d’arte e curatori, ospitati, anche quest’anno, nella Cappella Farnese di Palazzo D’Accursio.

Info : tel. +39 051 582352,  www.bolognaperlearti.altervista.org