Leone d’oro alla carriera al pasticcere Iginio Massari

123Si è aperta con la consegna del Leone d’Oro alla carriera a Iginio Massari la VII^ edizione di Gusto in Scena, evento enogastronomico di portata internazionale ideato e curato da Marcello Coronini, che si è tenuto l' 1 e 2 marzo 2015 alla Scuola Grande di San Giovanni Evangelista a Venezia. Il premio, conferito dall’AEPE, Associazione Esercenti Pubblici Esercizi, di Venezia è stato consegnato da Elio Dazzo, presidente AEPEe assegnato a Massari dall’ideatore e curatore di Gusto in scena, Marcello Coronini. “Massari è il papà della pasticceria – ha spiegato Coronini - Oltre al personaggio questo è un premio alla persona. Una grande persona.  Un premio assegnato a lui entusiasma qualsiasi collega”.

Iginio Massari è considerato il maestro della pasticceria italiana nel mondo. Fondatore dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, è stato il primo italiano a vincere il World Chocolate Masters a Parigi nel 2013. Unisce un indiscusso bagaglio tecnico a un’eccezionale capacità didattica. La sua Pasticceria Veneto a Brescia è diventata un punto di riferimento nel panorama della pasticceria internazionale.

“Ricevere un premio è una cosa che fa sempre molto piacere, ne ho ricevuti oltre 300, ma ovviamente il Leone alla Carriera porta con sé un valore speciale – ha sottolineato Iginio Massari -. La cosa che mi lascia ogni volta stupito è che non arriva dalla mia città. Quando mi succede ripenso che è proprio vero quello che dice il famoso proverbio: nessuno è profeta nella sua patria (Nemo propheta in Patria)”.

Massari ha sempre ritenuto importate condividere il sapere: ha fondato la scuola Casta Alimenti, che funziona da 20 anni, da cui sono usciti 14 campioni del mondo del food.

Un consiglio è arrivato da Massari ai giovani studenti dell’istituto alberghiero Barbarigo di Venezia: “Quando si sceglie un mestiere bisogna tenere presente che i soldi vanno e vengono, ma uno che ha il mestiere si sentirà sempre ricco, non si sentirà impoverito dalle vicissitudine della vita.Per questo vi dico imparate bene il mestiere e non con pressappochismo”.

Marcello Coronini ha quindi invitato Massari ad aprire i lavori del Congresso di Alta Cucina. Tema del 2015 I Piatti firma e i piatti della grande tradizione italiana rivisti attraverso La Cucina del Senza®, nuovo e rivoluzionario modo di pensare la cucina, ideato da Coronini, “senza grassi o sale e dessert senza zucchero aggiunti”. Massari ha proposto lo studio di due dessert: Bignè senza grassi o e  Risini al miele di acacia e gelato, senza zucchero aggiunto.

 

I lavori del Congresso di Alta Cucina sono proseguiti con Davide Oldani. “Da anni – ha detto Coronini – Davide Oldani è proiettato verso una cucina che riduce, la sua è una cucina del togliere – E’ stato quindi naturale proporgli La Cucina del Senza, perché sono due cucine che si incontrano”.

Oldani, 1 stella Michelin con il suo D’O di Milano, ha proposto Zafferano e riso alla milanese D’O Expo 2015, pensato per l’Esposizione universale di Milano di cui è ambasciatore. Un piatto senza grassi: Oldani ha semplicemente tostato il riso – un carnaroli e violone frutto di una sua ricerca – e ha proseguito la cottura con acqua calda. Il segreto per una mantecatura senza grassi è dato da riso cotto e frullato con poca acqua, mentre la sapidità viene data da un grana stagionato.

A chiudere i lavori un panificatore, Fabio Bertoni del Panifico Bretoni di Montichiari (BS). 

La seconda parte del Congresso verrà aperta dal Taglio diella forma di Parmigiano Reggiano e vedrà lo studio di piatti de La Cucina del Senza di: Enrico Crippa del Piazza Duomo di Alba (CN), Andrea Aprea, ristorante VUN dell’hotel Park Hyatt di Milano, Manuel e Christian Costardi del ristorante Christian e Manuel Costardi dell’hotel Cinzia di Vercelli, Paolo Teverini del ristorante Paolo Teverini di Bagno di Romagna (FC) e Enrico Bartolini del Davero Ristorante di Cavenago di Brianza (MB).

Per saperne di più:

Gusto in Scena, 4 eventi in contemporanea: la cucina, la pasticceria e la pizza intelligentemente gustose  protagoniste a Venezia.

La Cucina del Senza®, con alcune interessanti varianti rispetto al 2014, come “la Pizza del Senza”, sarà protagonista a Gusto in Scena, alla Scuola Grande di San Giovanni Evangelista a Venezia, a pochi passi dalla stazione ferroviaria Santa Lucia. Un appuntamento imperdibile per appassionati gourmet, ma anche per professionisti della ristorazione interessati a questo nuovo modo di intendere la cucina. Gusto in Scena è composto da 4 eventi in contemporanea: il “Congresso di Alta Cucina” Gusto in Scena, dove importanti chef, grandi pasticceri e maestri pizzaioli si confronteranno e realizzeranno piatti, pizze e dessert basati su le regole de La Cucina del Senza®; I Magnifici Vini e Seduzioni di Gola proporranno un’accurata selezione di cantine ed eccellenze gastronomiche italiane e europee, personalmente scelte da Lucia e Marcello Coronini. Alla sera si svolgerà, come gli anni precedenti, il Fuori di Gusto, che coinvolgerà 18 ristoranti e bacari della città, e alcuni grandi alberghi veneziani, con menu degustazione Gusto in Scena dedicati a La Cucina del Senza®.

 Marcello Coronini, critico enogastronomico e docente universitario, è l'ideatore e il curatore di Gusto in Scena, la prima manifestazione in Europa che mette a stretto contatto tre mondi: i cuochi, riuniti in un congresso di alta cucina; i produttori di vino, con I Magnifici Vini; le eccellenze gastronomiche con Seduzioni di Gola.

Info: www.gustoinscena.it;  Tel. +39 02 71091871;  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Leggi online il nuovo web, ricco di notizie: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità!

a

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

c

 

 

Joomla templates by Joomlashine