L’Osteria Francescana - chef Massimo Bottura - è il miglior ristorante del mondo

bEd ora Bottura ha raggiunto l' Iperuranio della cucina mondiale! Complimenti al classico e innovatore chef modenese che comunque riesce a riposizionare meglio gli chef italiani e le nostre cucine, quelle delle grandi tradizioni regionali che nessuno ha, eccetto noi!

La notizia giunta da New York è che l’Osteria Francescana dello chef Massimo Bottura, a Modena (3 stelle Michelin), è stata riconosciuta quale “Miglior ristorante del mondo” nella prestigiosa classifica dei “The World’s 50 best restaurants 2016”.

Da otto anni nella top-ten della classifica dei migliori ristoranti del mondo, quest’anno Francesco Bottura ha raggiunto la vetta con la sua Osteria Francescana, a Modena. Nelle sue parole, il segreto per questo successo è stato “Conoscere tutto e poi dimenticare tutto ma prima conoscere tutto”. Grazie a questo riconoscimento mondiale ci sarà una spinta ulteriore per il turismo enogastronomico, che lo chef definisce come “masticare il territorio”. 

Questo primato assoluto si aggiunge alla ricca messe di titoli che nel 2016 sono stati riconosciuti ad alcune città d’arte della Pianura Padana, in campo gastronomico. Da quest’anno infatti Parma è capitale creativa della gastronomia UNESCO.

Il riconoscimento, per la prima volta attribuito a una città italiana, rappresenterà la gastronomia con i suoi prodotti di qualità come Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma e culatello, entrando a far parte della lista Unesco in cui si contano oltre 60 città di 32 Paesi diversi, facendo da volano per lo sviluppo economico e la promozione turistica.

bÈ stato un momento emozionante, che ha portato per la prima volta l’Italia, rappresentata nella lista anche da Enrico Crippa, dai fratelli Alajmo e da Davide Scabin, in vetta alla classifica. Un grande trionfo per la cucina del nostro paese e delle sue grandi tradizioni, finalmente apprezzate nel mondo, festeggiato dagli chef di tutto il mondo con bollicine Trentodoc. Ferrari, sempre più presente sulla scena internazionale, si conferma ancora una volta il brindisi dell’Arte di Vivere Italiana!

Un risultato che la Federazione italiana cuochi (Fic) ha accolto con entusiasmo e grande soddisfazione, in quanto rappresenta un motivo di orgoglio per tutta la ristorazione italiana.

«La nomina di Massimo in vetta ai 50 migliori ristoranti del mondo - ha dichiarato Rocco Pozzulo, presidente della Fic - era nell’aria, tutti noi lo speravamo. Come cuoco e come italiano, sono molto felice che abbia raggiunto questo importante risultato. Se lo merita senza ombra di dubbio.

bÈ un traguardo che arriva dopo tanti anni di duro lavoro e ritengo che, oltre a dare lustro alla cucina italiana a livello mondiale, possa servire anche come stimolo per i tanti giovani che si avventurano nel mondo della cucina. Il messaggio che deve essere colto è che per raggiungere questi risultati ci vuole il giusto tempo. Sicuramente sono fondamentali passione e determinazione, ma occorre saper attendere che i frutti arrivino, senza voler bruciare le tappe».

Nelle immagini il brindisi Ferrari con cui Massimo Bottura ha festeggiato a New York la conquista del primo posto di The World’s 50 Best Restaurants, in compagnia dei fratelli Lunelli. 

La classifica dei primi 10 tra i 50 migliori ristoranti del mondo:

Osteria francescana di Modena (Massimo Bottura); El celler de Can Roca, Girona (Joan Roca); 
Eleven Madison Park, di New York (Daniel Humm); Central di Lima (Virgilio Martinez); Noma di Copenhagen (René Redzepi); Mirazur di Mentone (Mauro Colagreco); Mugaritz di San Sebastian (Andoni Luis Aduriz);  Narisawa di Tokyo (Yoshihiro Narisawa); Steirereck di Vienna (Heinz Reitbauer); e l’Asador Extebarri di Axpe (Victor Arguinzoniz).

 

E' online il nuovo web, pieno di notizie: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità! Leggi l'ALBERGO

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

 

 

 

Joomla templates by Joomlashine