Arte messicana del XX° Secolo a Bologna. La Collezione Gelman con Frida Kahlo

fUna rassegna splendida, struggente, emozionante e da non perdere la mostra sull'Arte Messicana aperta a Palazzo Albergati di Bologna dal 19 novembre 2016. Attraverso l’esposizione delle opere della Collezione Gelman, tra le più importanti raccolte d’Arte Messicana del XX secolo in cui primeggiano Frida Kahlo e Diego Rivera, è narrata la “Rinascita messicana” (1920-1960) e la storia degli artisti che ne sono stati protagonisti. La Collezione Gelman nasce nel 1941 quando Jacques Gelman e Natasha Zahalkaha, due emigrati dall’Est Europa, si incontrano e si sposano a Città del Messico: Jacques era un ebreo russo di San Pietroburgo, emigrato in Francia dopo la rivoluzione d’ottobre e arrivato nel 1938 in Messico, dove fa fortuna producendo i film comici di Mario Moreno, il Charlie Chaplin messicano. Nel 1943 Jacques commissiona a Diego Rivera il ritratto di Natasha: è l’inizio di una lunga avventura e di una grande Collezione.

Leggi tutto: Arte messicana del XX° Secolo a Bologna. La Collezione Gelman con Frida Kahlo

Porto Venere punterà su romanticismo, relax e sport

aPresentato di recente il progetto per la valorizzazione turistica di Porto Venere realizzato dagli allievi del Master in Tourism Sales Management dell'Università di Milano Bicocca con la docente Laura Gavinelli e sostenuto dal Comune e dal Grand Hotel Portovenere. Presenti nella Sala Lerici i rappresentanti di alcune tra le istituzioni locali più coinvolte sul tema della crescita turistica di Porto Venere quali per esempio Confcommercio, Pro Loco, Coop‎ e negozianti.

Leggi tutto: Porto Venere punterà su romanticismo, relax e sport

A Firenze turismo e innovazione. “Why!” è il tema di BTO - Buy Tourism Online

bE’ “Why!” con un punto esclamativo al posto di un punto di domanda il tema della nuova edizione di BTO – Buy Tourism Online, l’evento di riferimento dedicato al rapporto tra Travel & Innovation, che torna alla Fortezza da Basso di Firenze il 30 novembre e 1° dicembre 2016. Dopo un 2015 che ha registrato 10.000 presenze in due giorni, 149 eventi, 250 speaker, 400 giornalisti/blogger accreditati e 59 espositori, la conferenza si appresta ad affrontare la propria ‘prova del nove’. BTO è infatti giunta alla nona edizione: nel corso di questi anni si è consolidato come un appuntamento irrinunciabile per gli operatori del settore, fornendo strumenti per decodificare i cambiamenti in atto nel mondo del turismo e tracciare risposte ai nuovi scenari. L’edizione 2016 vuole però superare la logica dei come per indagare sui perché. Ecco quindi il tema “Why!” perché scegliere è cosa diversa dal comprare.

Leggi tutto: A Firenze turismo e innovazione. “Why!” è il tema di BTO - Buy Tourism Online

Nel Vietnam del Sud alla scoperta di Ho Chi Minh e del delta del Mekong

aIl nome Saigon - oggi ribattezzata Ho Chi Minh –  riporta alla memoria la guerra combattuta, dal 1960 al 1975, e persa dagli americani  contro i vietnamiti del Nord, i vietcong. Non solo. Ricorda anche il periodo del colonialismo francese, conclusosi nel 1954. E poi una serie di conflitti sanguinosi che, per decenni, hanno duramente provato una popolazione che per natura è mite, ospitale, sempre sorridente. Il Vietnam sta ora vivendo un proficuo periodo di pace e rinascita accompagnato da una forte crescita sociale ed economica. La prima cosa che colpisce di Saigon - Ho Chi Minh è la popolazione giovane. Rappresenta il futuro del Vietnam. Una generazione on the road che, a tutte le ore del giorno e della notte, sfreccia sorridente in sella agli scooter, comprese anche le famiglie con due o tre figli. Tutti istruiti, parlano correttamente le lingue straniere, in primis l’inglese. Per avere un’idea della grandezza della metropoli basta salire sulla Bitexco Tower che dall’alto dei suoi 262 metri consente una vista mozzafiato sulla metropoli, che ormai sfiora i 10 milioni di abitanti e sul delta del Mekong.

Leggi tutto: Nel Vietnam del Sud alla scoperta di Ho Chi Minh e del delta del Mekong

I luoghi più eccentrici in cui soggiornare in Gran Bretagna

aIn un paese amante dell'eccentricità, non poteva mancare un'ampia scelta di luoghi tanto splendidi quanto bizzarri in cui soggiornare. Da un faro riconvertito in Galles fino ad un'isola privata in Cornovaglia, abbiamo selezionatao alcuni degli alloggi più eccentrici in Gran Bretagna.

Portobello Road Gin verrà inaugurato nel novembre 2016 e, sui suoi quattro piani, ospiterà una distilleria, un bar, un centro visitatori e stanze d’hotel, nello stile di un gin palace vittoriano. Al pub Resting Room vengono serviti shot direttamente dalle botti sopra il bar, mentre i distillati vengono prodotti nel seminterrato, in alambicchi da quattrocento litri. Dopo una giornata passata a bere, durante il tour di degustazione (i visitatori potranno scoprire tutto quello che c’è da sapere sulle piante al ‘Ginstitue'), potrai ritirarti in una delle comode stanze.

Leggi tutto: I luoghi più eccentrici in cui soggiornare in Gran Bretagna

Pagina 8 di 34

E' online il nuovo web, pieno di notizie: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità! Leggi l'ALBERGO

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

 

 

 

Joomla templates by Joomlashine