Da Vinitaly parte la sfida della prossima politica agricola comune

aInaugurato ieri a Verona Vinitaly, il più importante salone italiano sul vino giunto alla 51ª edizione. «Vinitaly ha segnato l’agenda di governo sull’agricoltura del Paese e continuerà a farlo. E come avevo fatto in passato proprio qui, da dove insieme ai vertici di Veronafiere e al mondo agricolo e del vino ci ponemmo il tema del Testo Unico del Vino, della dematerializzazione dei registri digitali, del piano sull’internazionalizzazione e dell’agenda digitale, oggi mi prendo l’impegno, annunciando che entro la fine di luglio avremo la prima bozza del testo del Codice agricolo unico».

Leggi tutto: Da Vinitaly parte la sfida della prossima politica agricola comune

Dante tra Romagna e Toscana: turismo slow nei luoghi del sommo Poeta

aUn nome che è la massima espressione nel mondo della lingua italiana, due regioni leader nel turismo, sette affascinanti tappe e una dimensione di viaggio a misura d’uomo, dai ritmi lenti, fatta di spostamenti in treno, in bici, a piedi o in autobus. E’, in sintesi, il Progetto Turistico interregionale "Vie di Dante", dedicato ai luoghi tra Toscana e Romagna che il sommo poeta attraversò durante il suo esilio (intrapreso nel 1302, in seguito alla condanna a morte da parte dei Guelfi Neri saliti al potere a Firenze) e terminato a Ravenna, dove ancora oggi sono custodite le sue spoglie. Emilia Romagna e Toscana, attraverso i rispettivi enti di promozione turistica (Apt Servizi Emilia Romagna e Toscana Promozione) fanno squadra assieme per definire una proposta di vacanza immersi in uno dei paesaggi più ricchi di fascino a cavallo tra le due regioni.

Leggi tutto: Dante tra Romagna e Toscana: turismo slow nei luoghi del sommo Poeta

Ponti di primavera: gli italiani riscoprono il turismo sostenibile

aTurismo italiano promosso alla prima vera prova dell’anno. Questo, in sintesi, il segnale che emerge dalla survey online che il Centro Studi TCI ha condotto tra il 15 e il 17 marzo scorsi sulla community Touring per capire quali saranno gli orientamenti per le prossime vacanze di primavera –Pasqua e i ponti del 25 aprile e 1° maggio – e che vengono rivelati oggi in anteprima esclusiva in occasione del lancio ufficiale di Bit 2017, a fieramilanocity dal 2 al 4 aprile prossimi. Il primo dato rilevante che emerge dagli oltre 2.000 questionari compilati è che circa il 70% dei rispondenti farà una vacanza: una percentuale importante, a conferma che gli italiani credono nella ripresa e sono pronti a tornare a investire in esperienze legate agli stili di vita, come i viaggi.

Leggi tutto: Ponti di primavera: gli italiani riscoprono il turismo sostenibile

Turismo a cinque sensi: la nuova Bit torna a Fieramilanocity

aDa turisti a viaggiatori: questa la grande trasformazione del travel in questi anni, tanto da essere entrata nel linguaggio comune. Viaggiatori che non si accontentano più di “visitare”, ma vogliono immergersi nell’esperienza della destinazione con tutti i cinque sensi. È per rispondere in modo ancora più efficace a questa evoluzione che Bit - Borsa Internazionale del Turismo si presenta in una veste totalmente rinnovata: ritorna nella sede storica di fieramilanocity, a stretto contatto con il cuore della capitale economica d’Italia, con nuove date da domenica 2 a martedì 4 aprile prossimi. E, soprattutto, si presenta con un nuovo layout basato sulla segmentazione dei target – con le 3 macro-aree Leisure, Luxury, MICE - dove professionisti e viaggiatori potranno vivere in prima persona l'esperienza del nuovo turismo guidato dagli stili di vita.

Leggi tutto: Turismo a cinque sensi: la nuova Bit torna a Fieramilanocity

Lusso accessibile: quanto hanno speso gli italiani per una camera

aNel 2016 i viaggiatori italiani hanno potuto scegliere tra molte soluzioni a prezzi abbordabili soprattutto alle due estremità della scala delle stelle. Per quanto riguarda la fascia alta, dei 4 e 5 stelle, ci sono state buone occasioni nelle principali destinazioni europee e asiatiche, dove il prezzo medio pagato* per notte è sceso sotto i 125€. Secondo l'Hotel Price IndexT (HPIT) condotto da Hotels.com, anche se molti viaggiatori italiani sono stati felici di pagare di più per soluzioni di lusso, soggiornando in alberghi 5 stelle, molti hanno trovato un significativo risparmio optando per dei 4 stelle maggiormente abbordabili. Nel caso più estremo, i viaggiatori italiani hanno risparmiato fino a 279 € a notte, privilegiando il buon rapporto qualità/prezzo degli alberghi 4 stelle rispetto ai 5 stelle.

Leggi tutto: Lusso accessibile: quanto hanno speso gli italiani per una camera

Pagina 2 di 32

E' online il nuovo web, pieno di notizie: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità! Leggi l'ALBERGO

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

 

 

 

Joomla templates by Joomlashine